../../logobig.png

 

LISISTRATA

DONNE CONTRO LA GUERRA

 

TEATRO DI SANTA MARGHERITA, VENEZIA

giovedô 12 maggio 2022 - ore 16.30-19.00

 

 

Le prime parole che ci avvertono dell'orrore della guerra sono quelle di una donna. Ú la sposa di Meleagro, Cleopatra, che ci ricorda come nella presa della cittł sono le donne e i bambini che pagano il prezzo piŁ pesante della violenza (Iliade IX 590-596). Ú la nostra testimonianza piŁ antica, dall'VIII sec. a.C. di Omero. Al tempo della democrazia di Atene, nel disastro della guerra del Peloponneso alla fine del V sec. a.C., Ć la voce di Lisistrata che insorge contro la guerra, dal teatro di Aristofane, davanti a tutti i cittadini. Sono i nostri archetipi del pensiero. Immediatamente indispensabili. Sono le ricerche del Laboratorio di Letteratura Greca di Aletheia Ca' Foscari, antichissime e aperte sul mondo.

Si tratta di analizzare come un sistema di segni vive e agisce nello spazio e nel tempo, tra continuitł e variazione. Anche per il nostro presente funziona cosô. Possiamo riconoscere gli archetipi che ci permettono di comprendere di che cosa siamo fatti. Partiamo dall'Ilioupersis, temi e idee che portiamo fuori delle aule dentro alle cittł, ovunque.  La caduta della cittł, secondo le regole epiche, diventa allora parte dell'immaginario della guerra in tutta la storia della cultura europea fino al nostro mondo contemporaneo. Tra Stalingrado, Dresda, Berlino, Hiroshima. Per arrivare ai nostri giorni, tra Sarajevo e Srebrenica. O i segni li troviamo anche nell'attacco alle Twin Towers. E cosô vale per le stragi e le devastazioni tra la Siria e l'Irak, per le distruzioni delle cittł e dei luoghi della cultura e della memoria, come Palmira. O per l'umiliazione delle donne nella presa di Kabul, tra la soppressione dei diritti e dei desideri e le decapitazioni. E oggi vediamo quello che accade a Kiev. Giorno dopo giorno, quando vediamo che la guerra distrugge le cittł Ć per tutti noi il segno della fine della civiltł, la fine dell'umanitł.

Allora servono le parole delle donne, di Andromaca, Ecuba, Cassandra, meglio ancora serve la rivoluzione di Lisistrata.

 

 

Introducono

Katia Barbaresco (Aletheia Ca' Foscari) e Antonella Carullo (Liceo G.B. Brocchi Bassano)

Ilioupersis. Donne contro la guerra

 

ELISABETTA BIONDINI

(Aletheia Ca' Foscari Venezia)

La voce delle donne

BIONDINI2022LISISTRATA

 

VALERIA MELIS

(Universitł di Cagliari)

Lisistrata e le sue compagne cittadine per la pace

MELIS2022LISISTRATA

 

MARCELLA FARIOLI

(UniversitÄ Paris-Est CrÄteil)

Le cittadine, la guerra, le armi

FARIOLI2022LISISTRATA

 

SIMONE BETA

(Universitł di Siena)

Il progetto di Lisistrata

 

...in azione sulla scena le giovani del Liceo Classico Marco Polo di Venezia

e del Laboratorio di Ricerca di Aletheia Ca' Foscari Venezia

 

TRE LIBRI PER LISISTRATA SULLA SCENA

Aristofane, Lisistrata, a c. di Franca Perusino, trad. di Simone Beta, Fondazione Valla, Milano 2020

Simone Beta, La donna che sconfigge la guerra. Lisistrata racconta la sua storia, Carocci, Roma 2022

Valeria Melis, Le amiche di Lisistrata. Lingua, genere, comicitł nel tempo, Morlacchi Edidore U.P., Perugia 2021

 

PRENOTAZIONEOBBLIGATORIAONLINE

PRENOTAZIONEOBBLIGATORIAONLINE

LOCANDINADOWNLOAD

LOCANDINADOWNLOAD

 

 

Dalle azioni di Ilioupersis nasce l'idea di un libro nuovo,

un libro corale, fatto dalle voci delle donne, testimonianza, accusa, rivolta contro la guerra

ILIOUPERSIS. DONNE CONTRO LA GUERRA

ILIOUPERSIS. DONNE CONTRO LA GUERRA

 

 

 

ILIOUPERSISARCHETIPIEPICI

Classici Contro

a cura di Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani

UNIVERSIT╦ CAŇ FOSCARI VENEZIA - Dipartimento di Studi Umanistici

ALETHEIA. LABORATORIO DI LETTERATURA GRECA

LICEO MARCO POLO VENEZIA - LICEO G.B. BROCCHI BASSANO DEL GRAPPA

con la collaborazione di Antonella Trevisiol, Antonella Carullo, Antonio Silvio Calś

INFORMAZIONI: http://virgo.unive.it/flgreca/Aletheia.htm – http://virgo.unive.it/flgreca/ClassiciContro.htm