CLASSICI CONTRO

2018

 

DIKE/ΔΙΚΗ

UN CANTIERE APERTO,

OSSIA COME COSTRUIRE UN'AZIONE DEI CLASSICI CONTRO

 

 

 

Di fronte alle virtŁ e ai problemi della Dike nel mondo e nella vita quotidiana, la via migliore per comprendere e mettere in gioco il proprio contributo, la via piŁ ricca di potenzialitł e di prospettive Ć quella di condividere pensieri, storie, culture che si intrecciano tra loro, con fondamenti comuni che spesso nascono nel mondo antico. La prima vera idea di Dike in senso moderno, problematico e costruttivo, sicuramente anche un po' utopico, Ć quella dei Classici. Ú fatta di uomini, di vite, di difficoltł, di sofferenze e di gioie. Di ricerche e sperimentazioni continue e senza confini. Ú un contributo di pensiero, un dono. Insomma una risorsa straordinaria.

Per questo, per pensare la nostra giustizia e le nostre ingiustizie, nasce il progetto

 

DIKE/ΔΙΚΗ

CLASSICI CONTRO 2018

 

 

Il progetto Ć in costruzione, aperto agli sviluppi che verranno progressivamente dalle azioni e dalle esperienze. Iniziamo subito e di esperimento in esperimento impareremo...

Intanto abbiamo qui questo cantiere aperto, con un po' di idee e di proiezioni sulle azioni gił corso d'opera, in preparazione o ancora solo nei pensieri.

 

 

A.

TEMI GENERALI D'INTERVENTO

 

ß      Giustizia divina e giustizia umana.

ß      La teodicea e le sue conseguenze, dalla tragedia attica al pensiero cristiano.

ß      La divinitł iniqua e la protesta contro lŇingiustizia. 

ß      Leggi scritte e leggi non scritte. 

ß      La legge del piŁ forte.

ß      La decadenza della giustizia, dal tempo antico ad oggi. 

ß      Giustizia e compassione.

ß      Colpa e responsabilitł. 

ß      Scrivere la legge: i codici, le consuetudini e i cambiamenti. 

ß      La giustizia nei tribunali delle cittł democratiche, da Atene ai giorni nostri.

ß      Avvocati e giudici: parlare bene, rispettare le leggi.

ß      La giustizia e la retorica.

ß      La giustizia insopportabile.

ß      La giustizia impossibile.

ß      Giustizia utopica.

ß      Il giudizio finale.

 

 

B.

AZIONI E TEATRI

IN PREPARAZIONE, IN OPERA E IN CANTIERE

 

ASOLO

BASSANO DEL GRAPPA

CALTANISSETTA

CITTADELLA

FAENZA

LECCE

MIRANO

PALERMO

PAVIA

SAN DON╦ DI PIAVE

SANT'ANGELO DEI LOMBARDI

SCHIO

TORINO

TREVISO

TRIESTE

UDINE

VALDAGNO

VENEZIA

VERONA

VICENZA

VITTORIO VENETO

...

 

 

C.

DIKE 2018, UN CANTIERE APERTO...

 

1.  Un punto d'inizio

In ogni sede il punto d'inizio e il punto di riferimento Ć il liceo o la rete di licei, insieme con le universitł della cittł e del territorio, in collaborazione con l'organizzazione generale dei Classici Contro.

 

2. Collaborazione

Tutte le istituzioni civiche, scolastiche e culturali possono essere utilmente e fattivamente coinvolte nei progetti.

 

3. âquipe di progettazione e direzione

Indispensabile e primo passo Ć la creazione di una Äquipe di progettazione e  di direzione interna al liceo con almeno 3 docenti sia di lettere classiche sia di altre discipline per ciascun liceo, che costruiscono il progetto dell'azione in collaborazione con le universitł nel territorio e con l'organizzazione generale dei Classici Contro. In una cittł o in un'area piŁ licei possono collaborare tra loro in una Äquipe piŁ ampia.

 

4. Progettare un'azione. Il luogo

Il luogo ha una grande importanza. Le azioni dei Classici Contro si svolgono nei teatri, secondo lo schema dell'Atene del V sec., davanti ai cittadini. Ma la sede prescelta puś essere anche un altro luogo significativo per bellezza, per valore storico-culturale, civico, nella cittł o nel territorio. Puś essere un palazzo, una chiesa, un'abbazia, una piazza, un parco, una villa, una fabbrica. Ciś che conta Ć il segno, il simbolo per la vita dei cittadini.

 

5. Progettare un'azione. Il tempo

Il tempo di un'azione va progettato in relazione alle situazioni di volta in volta diverse, con una valutazione delle funzioni, delle potenzialitł, degli obiettivi. Puś essere una mattinata, che prevederł soprattutto il coinvolgimento dei giovani, con la possibilitł di un'ampia programmazione, oppure una serata, che sarł rivolta alla partecipazione di tutti i cittadini.

 

6. Progettare un'azione. Il tema e il titolo

Il tema generale del percorso Ć CLASSICI CONTRO 2018 DIKE. In ogni sede puś essere liberamente declinato, in relazione alle esigenze specifiche, agli interventi, alle azioni e alle prospettive della singola sede. Ogni evento puś portare un suo titolo specifico nell'ambito del progetto generale.

 

7. Interventi. Numeri e tempi

Ogni azione puś prevedere una serie variabile di interventi/relazioni: in genere da 2 fino a un massimo di 4 interventi in una mattinata lunga, da 2 a 3 interventi in una serata, valutando naturalmente le azioni che li accompagnano. Per l'efficacia della comunicazione, ogni intervento ha di regola una durata massima di 30 minuti. Il rispetto assoluto – meglio ancora implacabile – dei tempi e il buon ritmo saranno fondamentali.

 

8. Interventi. Caratteri

Ú prevista ogni tipologia d'intervento e d'azione. A partire sempre dai classici e dalla ricerca. La varietł, le prospettive e i modi differenti, con una buona combinazione, sono una sfida nella sperimentazione e una ottima risorsa. In particolare le relazioni di fronte a un pubblico ampio devono essere progettate con un buon carattere comunicativo, naturalmente senza perdere il rigore e la bellezza della ricerca scientifica, con un equilibrio ogni volta attento alle situazioni specifiche – al kairos dell'azione. Sono all'opera il senso di sperimentazione, la libertł della ricerca, anche con le loro incertezze e la loro severitł, e con la capacitł di confrontarsi con tutti e col mondo reale in continua trasformazione.

 

9. Interventi. Trasversalitł

Gli interventi, le relazioni, le azioni sono quelle di una molteplicitł di voci:

- i docenti delle universitł,

- i docenti dei licei,

- studiosi, specialisti, giornalisti, professionisti, etc. di qualsiasi provenienza,

- giovani laureandi, laureati, dottorandi dell'universitł.

 

10.

Laboratori dei giovani: le voci e le azioni degli studenti dei licei sulla scena

In preparazione agli eventi dei Classici Contro possono essere attivati nei licei, a partire dalla stessa didattica quotidiana, dei laboratori di studio, di lettura, teatrali, musicali – o anche liberamente tutto questo insieme.

Le azioni degli studenti sulla scena degli eventi sono particolarmente importanti: intorno ai temi proposti si intrecciano, con ritmi e tempi attentamente progettati, agli interventi degli studiosi.

Qualche esempio di ciś che si puś fare... Sulla scena, come un paradigma d'ascolto per tutto il pubblico, quasi un teatro nel teatro, un gruppo di studenti puś attorniare il relatore, anche molto informalmente seduti per terra, e si possono fare domande sul tema col sostegno dei lavori di studio preparatori.

Ma sulla scena gli studenti possono proporre letture, azioni teatrali piŁ o meno brevi, musiche, come introduzione interludio, epilogo, in rapporto agli interventi degli studiosi, o anche come parte autonoma. A sostegno dei LABORATORI e delle azioni sono le pagine web con suggerimenti bibliografici sui temi specifici: DIKE2018LABORATORI.

 

11. Azioni teatrali per i Classici Contro: i "Corti Civili"

I "Corti Civili" dei Classici Contro sono un concetto e una prassi nati dalle esperienze nei teatri. L'azione ideale dei giovani studenti dei licei si propone come un "corto teatrale" (tra i 10 e i 15 minuti) ben progettato e con un forte significato e impatto civile in relazione al tema e a partire in particolare dai testi classici con liberi intrecci.

 

12. Gestione logistica

La gestione logistica e organizzativa dei singoli eventi nelle diverse sedi sarł diretta dal liceo e dall'Äquipe in sinergia con tutti i partner che entrano nell'azione. I principali impegni logistici sono:

– il teatro e lo spazio per l'azione,

– l'organizzazione della comunicazione,

– l'organizzazione della partecipazione interna ed esterna alle istituzioni di appartenenza

– l'organizzazione logistica dell'ospitalitł per i relatori esterni (viaggio, alloggio, pasto).

 

13. Gestione economica

La gestione economica dovrł cercare di essere essenziale e il piŁ semplice possibile. I costi dovranno essere per quanto possibile ridotti e ripartiti secondo le possibilitł.

Contribuiranno in base alle possibilitł tutti i partner coinvolti.

Ciascun partner potrł cercare il sostegno di istituzioni pubbliche e private.

Il progetto Classici Contro contribuisce a sostenere le singole azioni in base alle disponibilitł e alle esigenze, ma Ć ottima cosa che ci sia una buona autonomia di gestione nelle singole sedi delle azioni.

 

14. Comunicazione

Ogni evento prevede una comunicazione specifica attraverso tutti i canali disponibili:

a) pagine web, FB, mailing-list

– dei Classici Contro e dell'Universitł Ca' Foscari

– dei licei

– delle universitł

– delle istituzioni cittadine pubbliche e private (Comuni, biblioteche, librerie, etc.)

b) locandine e inviti cartacei.

c) comunicazioni ai giornali, alle radio e alle televisioni (tutti gli interventi sulla stampa vengono poi pubblicati nella rassegna stampa dei Classici Contro).

Naturalmente la comunicazione sarł progettata al meglio, con grande attenzione e con buon anticipo.

 

15. Le librerie e i libri dei Classici Contro

In occasione degli eventi Ć bella cosa coinvolgere una o piŁ librerie nella cittł, che potranno mettere a disposizione nei luoghi delle azioni i libri dei Classici Contro (Mimesis Edizioni) e altri volumi sui Classici e sui temi in discussione. Le informazioni sui libri sono alla pagina LIBRICLASSICICONTRO. Le Edizioni Mimesis potranno essere contattate dai librai per il supporto logistico e per le spedizioni (Stefania Ricchieri, Mimesis Edizioni, tel. 0224416383, commerciale@mimesisedizioni.it).

 

 

 

 

DIKE2018CLASSICI CONTRO

DIKE2018CLASSICI CONTRO

DIKE2018PRESENTAZIONE

DIKE2018PRESENTAZIONE

DIKE2018CANTIEREAPERTO

DIKE2018CANTIEREAPERTO

DIKE2018LABORATORI

DIKE2018LABORATORI

DIKE2018ORGANIZZAZIONE

DIKE2018ORGANIZZAZIONE

ETHOSCLASSICICONTRO

ETHOSCLASSICICONTRO

FORUMCLASSICICONTRO

FORUMCLASSICICONTRO

LIBRICLASSICICONTRO

LIBRICLASSICICONTRO

RASSEGNA STAMPA

RASSEGNASTAMPA

CLASSICICONTRO2016XENIA

CLASSICICONTRO2016XENIA

CLASSICICONTRO2017UTOPIA(EUROPA)

CLASSICICONTRO2017UTOPIA(EUROPA)

TEATRIDIGUERRA2017LIBRI

TEATRIDIGUERRA2017LIBRI

 

 

 

 

 

 

CLASSICI CONTRO

a cura di Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani

UNIVERSIT╦ CAŇ FOSCARI VENEZIA

DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI CULTURA CLASSICA VENEZIA

http://virgo.unive.it/flgreca/ClassiciContro.htm

http://www.unive.it/classicicontro