CLASSICI CONTRO 2015

TEATRI DI GUERRA

 

LABORATORI CLASSICI CONTRO

 

 

 

ť un esperimento di lavoro, tra Universitą e Licei,

e come tale ovviamente proviamo a costruirlo pian piano, con l'aiuto di tutti, condividendo suggerimenti e critiche.

Ma v'Ź in questo esperimento qualcosa di bello e solo apparentemente impossibile.

Lavorare insieme, leggere, pensare, discutere, e magari anche ‘agire’ insieme ai nostri giovani e giovanissimi,

che diverranno protagonisti di questa grande riflessione collettiva intorno al male della guerra e alla Prima Guerra Mondiale.

In preparazione e in un ampio e libero intreccio con gli incontri nei teatri dei Classici Contro 2015 Teatri di Guerra,

 viene costituito nelle Cittą, a cura dei Licei e con la collaborazione delle Universitą,

un grande LABORATORIO APERTO intorno ai temi del progetto sui testi antichi e sulla Grande Guerra,

 con il coinvolgimento in particolare dei giovani: seminari di studio, di approfondimento e di discussione, letture, azioni teatrali,

a cominciare anche dalle lezioni quotidiane in classe,  tra le sedi della scholŹ e i luoghi pubblici significativi della storia e della vita cittadina.

Dopo lo studio, nei luoghi piĚ belli della cittą ci si riunisce in seminario e ognuno, soprattutto i nostri giovani,

portano il contributo dello studio, della lettura e della riflessione come parola da condividere. Con o senza pubblico.

E poi si possono studiare le forme di intreccio con gli eventi dei Classici Contro 2015 Teatri di Guerra

con i giovani sulla scena attorno ai nostri relatori, quasi un coro antico, simbolo della cittą intera,

pronti a fare le loro domande piĚ forti a partire dai lavori seminariali preparatori.

Accanto e a sostegno delle iniziative sono attivate le pagine web dei Laboratori Classici Contro:

suggerimenti di lettura, di visione e di ascolto tra letteratura, arte, cinema e musica,

e con bibliografie scientifiche per approfondire le conoscenze e ampliare le prospettive.

Ci proviamo, cominciamo da qualche titolo, e poi miglioreremo...

 

 

LETTURE ANTICHE E MODERNE

 

Omero, Iliade XXII

(Il duello di Ettore e Achille)

Archiloco

(frammenti sulla guerra, in tutte le sue sfumature)

Tirteo, fr. 10 West

 

Eschilo, Persiani

Eschilo, Sette contro Tebe

Euripide, Troiane

Euripide, Fenicie

Timoteo, Persiani

 

Aristofane, Acarnesi

Aristofane, Pace

Aristofane, Lisistrata

 

Tucidide, La guerra del Peloponneso

III 37-47

(confronto tra Cleone e Diodoto sulla sorte dei Mitilenesi in rivolta)

III 82-83

(per il commento vd. A. W. Gomme, A Historical Commentary on Thucydides, Vols. II (Books II–III), Oxford, Clarendon Press, 1956,

S.  Hornblower, A Commentary on Thucydides, Volume I: Books i-iii, Clarendon Press, 1997)

V 84-116

(Dialogo dei Melii e degli Ateniesi)

VI-VII

 

Plutarco, Vita di Nicia

(nulla di piĚ terribile del disastro ateniese in Sicilia:

l’esaltato ottimismo bellicista, che trasforma la piĚ grande potenza greca

in uno stuolo di sbandati e deportati, moribondi di fame e sete nelle latomie)

 

ISCRIZIONI GRECHE

testo greco senza traduzione: W. Peek, Griechische Vers-Inschriften, I. Grab-Epigramme, Berlin 1955, numeri 1-37 (polyandria).

EPIGRAMMI SEPOLCRALI

Antologia Palatina, a c. di F. Conca-M. Marzi-G. Zanetto, I. Libri I-VII, Torino 2005:

libro VII epigrammi 229-259, 261, 296s., 301, 430-438, 442-443, 512, 531, 541.

 

Virgilio, Eneide II

(la caduta di Troia nel racconto di Enea)

 

con in piĚ le versioni eterodosse della caduta di Troia

Dione Crisostomo, Troia non Ź mai stata conquistata

(Ed. Belles Lettres, Paris 2012, coordinata da Sophie Minon, Ilion n'a pas été prise)

Darete Frigio, La storia della distruzione di Troia

(Ź consigliata l'edizione a cura di G. Garbugino, Edizioni dell'Orso, Alessandria 2011)

 

Un testo fuori dall'ovvio sulla guerra Ź il Bellum grammaticale di Andrea Guarna (1511),

opportunamente riesumato recentemente da Svetlana Hautala e Donatella Puliga e pubblicato per ETS, Pisa 2011,

in cui tutta la grammatica latina Ź presentata in forma appunto di guerra (l'esercito dei pronomi etc.).

 

 

Giovanni Comisso, Giorni di guerra

Federico De Roberto, La paura

Carlo Emilio Gadda, Giornale di guerra e di prigionia

Emilio Lussu, Un anno sull'altipiano

Mario Rigoni Stern, Trilogia dell'altipiano

Ernest Hemingway, Addio alle armi

Stefan Zweig, Il mondo senza sonno

Louis Ferdinand Céline, Viaggio al termine della notte

(un decorato della prima guerra mondiale, che mette a nudo senza ipocrisie e vezzi intellettuali

la meschinitą assurda e vigliacca, atroce e classista della guerra).

Ernst Jünger, Nelle tempeste d'acciaio (In Stahlgewittern, 1920)

Jean Echenoz, ‘14 (Adelphi)

(lo sguardo distaccato sulle atrocitą delle trincee)

Leonhard Frank, L'uomo Ź buono (Ed. Del Vecchio)

[Der Mensch ist gut. Novellen (1917)]

«L'europa Ź folle, perché non sa piĚ amare. Non Ź una follia gioire alla notizia: Duemila cadaveri francesi giacciono sul nostro fronte?».

 

 

Le notti chiare erano tutte un'alba. Antologia dei poeti italiani nella Prima guerra mondiale,

(a cura di Andrea Cortellessa, prefazione di Mario Isnenghi, Bruno Mondadori, Milano 1998:

contiene un bel po' di materiale, con scritti, tra gli altri, di Buzzi, D'Annunzio, Saba, Marinetti, Rebora, Jahier,

Govoni, Campana, Comisso, Soffici, Bontempelli, Ungaretti, Solmi, Serra, Stuparich,

Valeri, Alvaro, Palazzeschi, Savinio, Trilussa, Malaparte, Gadda, Tessa, Betocchi, Montale, Marin, Noventa).

 

 

CINEMA

 

1

Francesco Rosi, Uomini contro (Italia, 1970)

(liberamente ispirato al romanzo di Emilio Lussu, Un anno sull'Altipiano)

Charlie Chaplin, Charlot soldato (Shoulder Arms), 1918

Lewis Milestone, All'Ovest niente di nuovo (All Quiet on the Western Front), 1930

(sceneggiato a partire dal romanzo di Erich Maria Remarque Niente di nuovo sul fronte occidentale)

Frank Borzage, Addio alle armi (A Farewell to Arms), 1932

 (sceneggiato a partire dall'omonimo romanzo di Hemingway)

Jean Renoir, La grande illusione (La Grande Illusion), 1937

Lionello De Felice, Purificazione, terzo episodio di Cento anni d'amore, 1954

Stanley Kubrick, Orizzonti di gloria (Paths of Glory), 1957

(sceneggiato a partire dall'omonimo romanzo di Humphrey Cobb)

Mario Monicelli, La grande guerra, 1959

Ermanno Olmi, I recuperanti, 1969

(sceneggiato con la collaborazione di Mario Rigoni Stern)

Franćois Dupeyron, La chambre des officiers, 2001

(sceneggiato a partire dall'omonimo romanzo di Marc Dugain)

Michael J. Basset, Deathwatch, 2002

 

Mario Martone, Teatro di guerra (Italia, 1998)

(I Sette a Tebe a Sarajevo: la guerra fratricida)

 

2

Abel Gance, Per la patria (J’accuse), 1919

Raoul Walsh, Gloria (What Price Glory?), 1926

(sceneggiato a partire dall’omonima commedia di Maxwell Anderson e Lawrence Stallings)

James Whale, Journey’s End, 1930

(sceneggiato a partire dall’omonimo dramma di Robert Cedric Sherriff)

Karl Hartl e Luis Trenker, Montagne in fiamme (Berge in Flammen), 1931

(sceneggiato a partire dall’omonimo romanzo di Trenker)

John Ford, Uomini alla ventura (What Price Glory?), 1952

(remake del film di Raoul Walsh)

Sergej Apollinarievič Gerasimov, Il placido Don (Tichij Don), 1957-1958

(film in tre parti, sceneggiato a partire dall’omonimo romanzo di Michail Aleksandrovič Šolochov)

David Lean, Lawrence d’Arabia (Lawrence of Arabia), 1967

Alberto Lattuada, Fräulein Doktor, 1969

Richard Attenborough, Oh, che bella guerra! (Oh! What a Lovely War), 1969

(musical cinematografico sceneggiato a partire dall’omonimo musical teatrale di Gerry Raffles e Joan Littlewood

e ispirato al radio-documentario di Charles Chilton The Long Long Trail trasmesso per la prima volta dalla BBC nel 1961)

Jean-Jacques Annaud, Bianco e nero a colori (La Victoire en chantant), 1976

Bertrand Tavernier, La vita e nient’altro (La vie et rien d’autre), 1989

Bertrand Tavernier, Capitano Conan (Capitaine Conan), 1996

(sceneggiato a partire dall’omonimo romanzo di Roger Vercel)

Christian Carion, Una veritą dimenticata dalla storia (Joyeux NoĎl), 2005

Michael Haneke, Il nastro bianco (Das weiße Band. Eine deutsche Kindergeschichte), 2009

Alphan Eşeli, The Long Way Home (Eve Dönüş. Sarűkaműş 1915), 2013

 

 

 

 

SUGGERIMENTI BIBLIOGRAFICI

 

 

POLEMOS. CHE COS'ť LA GUERRA?

M. Bettalli, L'esercito e l'arte della guerra, in S. Settis (ed.), I Greci. Storia, arte, cultura e societą, 2. III, Torino 1998, pp. 729-742

L. Canfora, Una societą premoderna. Lavoro, morale, scrittura in Grecia, Bari 1989, pp. 25-40 (La guerra e la pace nell'antichitą).

U. Fantasia, La guerra del Peloponneso, Roma, Carocci, 2012

Y. Garlan, Guerra e societą nel mondo antico, Bologna 1985

G.K. Pritchett, The Greek state at war, I-V, Berkeley 1971-1991

M. Sordi (ed.), Il pensiero sulla guerra nel mondo antico, Milano 2001

H. Van Wees, La guerra dei Greci. Mito e realtą, Editrice Goriziana, Gorizia 2009

H. Van Wees, L'arte della guerra nell'antica Grecia, Editrice Goriziana, Gorizia 2009

 

U. Curi, Pensare la guerra. L'Europa e il destino della politica, Dedalo, Bari 1999

I. Eibl-Eibesfeldt, Etologia della guerra, Boringhieri, Torino 1983 (The Biology of Peace and War, London 1979)

 

 

PRIMA GUERRA MONDIALE (IN GENERALE)

L. Canfora, 1914, Sellerio, Palermo 2006

M. Isnenghi, Il mito della Grande Guerra, Il Mulino, Bologna 1989

M. Isnenghi, Gli italiani in guerra. Conflitti, identitą, memorie, UTET, Torino 2009

(http://www.archiviostorico.info/index.php?option=com_content&task=view&id=3985&Itemid=2)

P. Melograni, Storia politica della Grande Guerra 1915-1918, Milano 1998

M. Mondini, La guerra italiana. Partire, raccontare, tornare 1914-18, Il Mulino, Bologna 2014

 

U. Rossi, Notizie dall'area del disastro. Una lettura multidisciplinare della disfatta di Caporetto nelle pagine di Hemingway, in S. Rosso (ed.), Un fascino osceno. Guerra e violenza nella letteratura e nel cinema, Verona 2006, 55-79

 

 

LE SEDUZIONI DELLA GUERRA

A. Barbieri (ed.), I prestigi della guerra. Ideologie, sensibilitą e pratiche guerriere nelle rappresentazioni letterarie, «L’Immagine Riflessa» 21.1-2, 2012

Joanna Bourke, Le seduzioni della guerra. Miti e storie di soldati in battaglia, Roma, Carocci, 20032 (ed. or. An Intimate History of Killing. Face-to-Face Killing in Twentieth-Century Warfare, London, Granta, 1999).

F. Cardini, Quell'antica festa crudele. Guerra e cultura della guerra dal Medioevo alla Rivoluzione francese, (n. ed.) Mondadori, Milano 1995

N. Chomsky, Guerra e propaganda. La veritą della guerra e la veritą dei grandi media, Roma 2007

E. Deaglio, La banalitą del bene, Feltrinelli, Milano 1991

Barbara Ehrenreich, Riti di sangue: all’origine della passione della guerra, Milano, Feltrinelli, 1998 (ed. or. Blood Rites. Origins and History of the Passions of War, London, Virago, 1997).

Chris Hedges, Il fascino oscuro della guerra, Bari-Roma, Laterza, 2004 (ed. or. War is a force that gives us meaning, New York, PublicAffairs, 2002).

James Hillman, Un terribile amore per la guerra, Milano, Adelphi, 2005 (ed. or. A Terrible Love of War, New York, Penguin Press, 2004).

V. Mathieu (ed.), Conflitto e narrazione. Omero, i mass media e il racconto della guerra, il Mulino, Bologna 2006.

G. Procacci - D.Menozzi - S. Soldani (edd.), Un paese in guerra. La mobilitazione civile in Italia (1914-1918), Unicopli, Milano 2010

Stefano Rosso (a cura di), Un fascino osceno. Guerra e violenza nella letteratura e nel cinema, Ombre Corte, Verona 2006

A. Scurati, Guerra. Narrazioni e culture nella tradizione occidentale, Roma, Donzelli, 2003

A. Scurati, Un sanguinoso desiderio di luce. Le forme della guerra come invenzione letteraria, in S. Rosso (ed.), Un fascino osceno. Guerra e violenza nella letteratura e nel cinema, Verona 2006, pp. 17-29

M. Walzer, Guerre giuste e ingiuste. Un discorso morale con esemplificazioni storiche, Roma-Bari 2009

Luigi Zoja, Contro Ismene. Considerazioni sulla violenza, Bollati Boringhieri,Torino 2009

 

 

LA VIOLENZA DELLA GUERRA

A. Cavarero, Orrorismo, Milano 2007

S. Sontag, Davanti al dolore degli altri, Milano, Mondadori 2003

S. Weil, L'Iliade o il poema della forza, in La rivelazione greca, Milano2014 (L'Iliade ou le poŹme de la force (1940-1941), in La source grecque, Paris 1953)

O. Guaraldo, Comunitą e vulnerabilitą. Per una critica politica della violenza, Pisa 2012

 

A. Camerotto, Il duello e l'agone. Le regole della violenza nell'epica eroica, «Nikephoros» 20, 2007, pp. 9-32

A. Camerotto, I giorni del sangue. Immagini e codici eroici della violenza per la Ilioupersis, «L'Immagine Riflessa» 21, 2012, pp. 65-94

L. Canfora, Il mondo di Atene, Laterza, Bari, 2011

L. Canfora, Tucidide e l’Impero. La presa di Melo, Laterza, Bari, 1992

 

A.M. Banti, L'onore della nazione. Identitą sessuali e violenza nel nazionalismo europeo dal XVIII secolo alla Grande Guerra, Einaudi, Torino 2005

 

 

TEATRO DI GUERRA

V. Di Benedetto, Eschilo e la guerra, «Prometheus» 25, 1999, pp. 37-44

V. Andė, Matrimonio e guerra nel discorso tragico: una lettura delle “Troiane” di Euripide, in Studi di filologia classica in onore di Giusto Monaco, I, Palermo 1991, pp. 251-264

 

 

GUERRA E PACE

A. Camerotto, Guerra e pace. Poteri della parodia, in A. Camerotto (ed.), Diafonie. Esercizi sul comico, S.A.R.G.O.N., Padova, 2007, pp. 129-154

L. Collo, La resistenza disarmata, Marsilio, Venezia 1995

A. Cozzo, Come evitare le guerre e rendere amici i nemici. Forme della diplomazia nella Grecia antica, «Hormos - Ricerche di Storia Antica» 1, 2008-2009, pp. 13-34

A. Cozzo, Conflittualitą nonviolenta, Mimesis, Milano-Udine 2004.

K.J. Hölkeskamp, La guerra e la pace, in S. Settis (ed.), I Greci. Storia Cultura Arte Societą, II. 2. Definizione, Torino 1997, 481-539

A. Momigliano, Alcune osservazioni sulla cause di guerra nella storiografia antica, in A. Momigliano, La storiografia greca, Einaudi, Torino 1982, pp. 156-173

H.-J. Newiger, War and Peace in the Comedy of Aristophanes, in A.A.V.V., Aristophanes. Essay in Interpretation, «Yale Classical Studies» 26, 1980, pp. 219-237

P. Payen, Les revers de la guerre en GrŹce ancienne: histoire et historiographie. L'Antiquité au présent, Éditions Belin, Paris 2012

L. Piccirilli, L'invenzione della diplomazia nella Grecia antica, L'Erma di Bretschneider, Roma 2002

G. Pontara, Guerre, disobbedienza civile, nonviolenza, Edizioni Gruppo Abele, Torino 1996.

N. Spiegel, War and Peace in Classical Greek Literature, Jerusalem 1990

E.J. Stokes, A Study of the Policy of Peace in the Comedies of Aristophanes, (Diss.) Chicago 1946

 

N. Bobbio, Il problema della guerra e le vie della pace, Il Mulino, Bologna 1966

L. Bonanate, Guerra e pace. Due secoli di storia del pensiero politico, Franco Angeli, Milano 1994

 

 

EROI E ANTIEROI

A. Camerotto, Fare gli eroi. Le storie, le imprese, le virtĚ: composizione e racconto nell’epica greca arcaica, Il Poligrafo, Padova 2009

P. Pinotti (ed.), Il guerriero immaginato. Funzioni ideologiche e rappresentazioni simboliche del guerriero tra antico e moderno, «L’immagine riflessa» 10.2, 2001

 

S. Jossa, Un paese senza eroi. L'Italia da Jacopo Ortis a Montalbano, Roma-Bari 2013

 

 

LE DONNE E LA GUERRA

AA. VV., Donne nella Grande guerra, introduzione di D. Maraini, Bologna, Il Mulino, 2014

O. Guaraldo, Comunitą e vulnerabilitą, per una critica politica della violenza, Pisa, ETS, 2012

B. Bianchi, Crimini di guerra e contro l'umanitą. Le violenze ai civili sul fronte orientale (1914-1919), Milano 2012

A. Cozzo, Donne operatrici di pace nel mondo greco (e non solo), in C. Masseria - D. Loscalzo (edd.), Miti di guerra, riti di pace. La guerra e la pace: un confronto interdisciplinare, Edipuglia, Bari 2011, pp. 97-104

M. Dorati, Lisistrata e la tessitura, «Quaderni Urbinati di Cultura Classica»  58, 1998, 41-56

F. Graf, Women, War, and Warlike Divinities, «ZPE» 55, 1984, pp. 245-254

D. Schaps, The Women of Greece in Wartime, «Classical Philology» 77, 1982, 193-213

L.K. Taaffe, Aristophanes and Women, London-New York 1994

 

 

L'INVENZIONE DEL NEMICO

E. Hall, Inventing the Barbarian, Oxford 1991

 

F. Cardini, L'invenzione del nemico, Sellerio, Palermo 2006

U. Eco, Costruire il nemico, Milano, Bompiani, 2011

 

 

LA MEMORIA DELLA GUERRA. CIMITERI DI GUERRA. MONUMENTI DI GUERRA

C.W. Clairmont, Patrios Nomos. Public Burial in Athens during the Fifth and Fourth Centuries B.C. The Archaeological, Epigraphic-Literary and Historical Evidence, I-II, Oxford 1983

A.v. Domaszewski, Der Staatsfriedhof der Athener, «SHAW» VII (1917), Heidelberg 1917

V. Garulli, Byblos lainee. Epigrafia, letteratura, epitafio, Bologna 2012, 39-81 nrr. 2.1.1-2.1.3

C. Higbie, Epigrams on the Persian wars: monuments, memory and politics, in M. Baumbach-A. Petrovic-I. Petrovic (edd.), Archaic and Classical Greek Epigram, Cambridge 2010, 183-201

N. Loraux, Le madri in lutto, trad. ital. Roma-Bari 1991

N. Loraux, L’invention d’AthŹnes. Histoire de l’oraison funŹbre dans la cité classique, Paris 19932

A. Petrovic, True lies of Athenian public epigrams, in M. Baumbach-A. Petrovic-Ivana Petrovic (edd.), Archaic and Classical Greek Epigram, Cambridge 2010, 202-215

P. Vannicelli, «Unicuique suum»: Simonide, Erodoto e le Termopile, «Quaderni Urbinati di Cultura Classica» 85, 2007, pp. 95-103

 

G. Procacci (a cura, con M.Silver e L. Bertucelli), Le stragi rimosse. Storia, memoria pubblica, scritture,  Milano, Unicopli, 2008

 

 

IL CINEMA E LA PRIMA GUERRA MONDIALE

A. Kelly, Cinema and the Great War, Routledge, London/New York 1997

M. Paris (ed.), The First World War and Popular Cinema. 1914 to the Present, Rutgers University Press, New Brunswick (New Jersey) 2000

G. Ghigi, Le ceneri del passato. Il cinema racconta la Grande guerra, Rubettino, Soveria Mannelli 2014

M. Löschnigg, M. Sokolowska-Paryz (eds.), The Great War in Post-Memory Literature and Film, De Gruyter, Berlin 2014

 

Ci sono un bel po' di interventi di Alessandro Faccioli (Universitą di Padova):

 

A. Faccioli e A. Scandola (a cura di), A fuoco l’obiettivo! Il cinema e la fotografia raccontano la Grande Guerra, P.E. Persiani Ed., Bologna, 2014.

A. Faccioli, Gianikian, Ricci Lucchi e l’autopsia dell’Archivio, in The Great War in Italy. Representation and Interpretation, a cura di P. Piredda, University of Oxford, 2013, pp. 187-195.

A. Faccioli, Il mito montato. Costruzione della memoria e manipolazione audiovisiva nei documentari di montaggio italiani sulla Grande Guerra, «Bianco e Nero», a. LXXI, fasc. 567, mag.-ago. 2010, pp. 45-56.

A. Faccioli, Recitare il soldato. La Grande Guerra e l’attore in trincea, in L’attore cinematografico. Modelli di analisi, a cura di A. Scandola, Centro Audiovisivi-Comune di Verona, 2009, pp. 9-20.

A. Faccioli, Rulli di guerra nel cinema muto, in Gli Italiani in guerra. Conflitti, identitą, memorie dal Risorgimento ai nostri giorni, vol. III - Tomo 2, La Grande Guerra. Dall’Intervento alla “vittoria mutilata”, a cura di D. Ceschin e M. Isnenghi, Utet, Torino, 2008, pp. 870-877.

A. Faccioli, La guerra al cinema, in Gli Italiani in guerra. Conflitti, identitą, memorie dal Risorgimento ai nostri giorni (cfr. supra), pp. 942-951.

A. Faccioli, Cinegiornali italiani e alleati della Grande Guerra. Rappresentazione e propaganda: appunti, in La bottega veneziana. Per una storia del cinema e dell’immaginario cinematografico, a cura di G.P. Brunetta, IVSLA, Venezia, 2007, pp. 209-216.

 

 

TEMI CLASSICI CONTRO 2015 TEATRI DI GUERRA

 

LA GUERRA PIŰ GRANDE

POLEMOS. CHE COS'ť LA GUERRA?

LE PASSIONI DELLA GUERRA: ODIO, CORAGGIO, PAURA

ANTROPOLOGIA DELLA VIOLENZA

RETORICA DELLA GUERRA

ESTETICA DELLA GUERRA?

IL MITO DELLA GUERRA

EROI E ANTIEROI

L'INVENZIONE DEL NEMICO

L'IDEA DEL CONFINE

SATIRA DELLA GUERRA

LA PACE IMPOSSIBILE

DONNE CONTRO LA GUERRA

GIOCHI E PAIDEIA DELLA GUERRA

L'INSOSTENIBILE VITA DEL SOLDATO

LA CITTň DISTRUTTA

VINCITORI E VINTI

LA MEMORIA DELLA GUERRA

CIMITERI DI GUERRA

INTERVENTISMO. COME SI ENTRA IN GUERRA

IL BOLLETTINO DELLA VITTORIA

DIPLOMAZIA DELLA GUERRA

LA DISFATTA

MONUMENTI DI GUERRA

 

 

 

La pagina dei Laboratori Ź realizzata

con la collaborazione di

 

Alvaro Barbieri (Universitą di Padova)

Alessandro Casellato (Ca' Foscari Venezia)

Andrea Cozzo (Universitą di Palermo)

Luigi Spina (Antropologia e Mondo Antico Siena)

Alberto Camerotto (Ca' Foscari Venezia)

Valentina Garulli (Universitą di Bologna)

Filippomaria Pontani (Ca' Foscari Venezia)

Andrea Cerica (Aletheia Ca' Foscari)

Dino Piovan (Liceo Corradini Thiene)

Stefano Strazzabosco (Liceo Pigafetta Vicenza)

Carmine Catenacci (Universitą G. D'Annunzio Chieti-Pescara)

Giorgio Ieranė (Universitą di Trento)

Andrea Rodighiero (Universitą di Verona)

Elena Fabbro (Universitą di Udine)

Mario Lentano (Universitą di Siena)

...

 

 

 

 

 

CLASSICI CONTRO

PROGRAMMA 2015

FORUM CLASSICI CONTRO

LIBRI CLASSICI CONTRO

RASSEGNA STAMPA

ORGANIZZAZIONE

CONTATTI

NUDA VERITAS 2014

PREMIO 2014 CLASSICI CONTRO

CLASSICI CONTRO 2010-2013

FOTO CLASSICI CONTRO

VIDEO CLASSICI CONTRO

EQUUS TROIANUS

PARTNER

 

 

CLASSICI CONTRO

UNIVERSITň CA’ FOSCARI VENEZIA

DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI - DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI CULTURA CLASSICA VENEZIA

http://www.unive.it/classicicontro