Progetti e ricerche


Italian Archaeological Mission in Sudan – Jebel Bakal DSCN4839_01

Sito: Antica Natata, settore meroitico

Località: Karima, North Sudan

Direttore: Emanuele M. Ciampini
 

La Missione opera in un’area concessa dal National Corporation for Antiquities and Museums sudanese; lo scavo opera da circa quaranta anni nel sito, e negli ultimi anni ha operato principalmente nel settore meroitico dell’antica città. Il nucleo del complesso architettonico è costituito dal grande palazzo del re Natakamani (I sec. d.C.), edificato in un’ampia area dove sono stati poi eretti diversi edifici connessi con la grande fondazione regale.

SAM_0587_01I materiali di scavo sono conservati presso il magazzino concesso dalle Antichità Sudanesi alla Missione italiana, e presso il locale museo. La documentazione cartacea e digitale è conservata presso il Dipartimento di Studi Umanistici.

Dal 2014 la Missione rientra tra le attività finanziate dal Qatar Sudan Archaeological Project (programma quadriennale).

Lo scavo si avvale di personale scientifico di varie provenienze, e si configura anche come campo di formazione per giovani archeologi; sinora hanno preso parte laureati, dottorandi e specializzandi / specializzati.

Scarica i report:

- Report Jebel Barkal 2011

- Report Jebel Barkal 2012

- Report Jebel Barkal 2013

- Report Jebel Barkal 2014

Clicca sule immagini per attivare lo zoom